Cesano di Roma

Osteria del Borgo: un ristorante raccomandabile

Osteria del Borgo: un ristorante raccomandabile

Osteria del Borgo: un ristorante raccomandabile
giugno 14
17:42 2012

osteria1Mi capita spesso di dover valutare un ristorante per qualità, servizio, prezzo e tanti altri fattori che fanno sì che ad un ristorante ci si ritorni.Erano anni che si commentava che al borgo di Cesano mancava il ristorante. Un buon ristorante. La qualità sarebbe dovuta essere piuttosto alta. Il servizio tra i migliori. La cornice dell’antico borgo avrebbe certamente aiutato.
Quando sono venuto a conoscenza dell’apertura di un ristorante a Borgo di Sopra, ho accolto la notizia con grande piacere. Quando mi è capitato di recarmi sul posto, visitarlo e poi degustare alcuni piatti… be’, che dire? Le aspettative erano inferiori al risultato.

Sono rimasto molto colpito. Positivamente colpito.

Eravamo in due, ci siamo presentati dopo le 22.00 chiedendo con aria timida sulle possibilità di fare cena a tale ora. La risposta è stata inflessibile: “nessun problema!!!”. Ci sono stati segnalati i due piatti che a quell’ora non erano più disponibili. C’è stato fatto presente che la cottura dei paccheri richiede una ventina di minuti. Ma il servizio è stato curato, oserei dire che nulla da invidiare a certi ristoranti del centro di Roma dove il conto in due mai sarebbe stato al di sotto di un numero a tre cifre.

All’Osteria del Borgo vengono proposti pochi piatti, ma ricercati. Di qualità ottima a prezzi più che concorrenziali, il tutto condito da un servizio che tende all’eccelso.

Siamo rimasti veramente colpiti. Il posto è bello. Molto raccolto, un luogo incantevole. C’è ordine, pulizia, molta volontà e tanta professionalità. Se un giorno mi venisse in mente di fare una guida dei ristoranti, qualche simboletto di quelli più pregiati che rinomate guide ci mettono affianco al nome del ristorante ci sarebbe senza dubbio anche qui.

Finita la cena. Pagato il conto (antipasto per due, un primo, un secondo, dessert, buon vino rosso per meno di 40 euro) abbiamo spiegato ai responsabili che ci avrebbe fatto piacere scrivere su di loro e fare qualche scatto da pubblicare. Stefano, in sala, Andrea, in cucina, hanno gradito l’idea. Ed eccoci qui.

Qualche piatto dell’Osteria del Borgo:

tra gli antipasti:

Salumi e cacio dell’Osteria, specificando però qualcosa di fondamentale perché i prodotti sono ricercati e selezionati tra quelli esclusivamente artigianali della zona, a distanza di zero kilometri;
Panunta con l’olio novo, guanciale e lamelle di scorzone;
tra i primi:

Paccheri di Gragnano con guanciale croccante, cipolla rossa e pecorino del pastore;
Fettuccine con le rigaglie del pollo ruspante di “Serafino er contandino”;
tra i secondi:

Il pollo ruspante “quello delle rigaglie” alla romana;
Il baccalà in guazzetto nel coccio;
L’abbacchio “di Serafino che non ha solo i polli!” alla cacciatora;
Il rosso dell’Osteria è un ottimo Cabernet-Sauvignon-Sangiovese…

Vi consiglio di prenotare, è piuttosto pieno… chiamate al n. 0630430023.

Fotografie ©2012 Alberto Molinas

2012-06-15 10:33:19 AM, testo e foto

Sull'autore

Staff

Staff

Related Articles

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento