Cesano di Roma

I primissimi commenti a caldo sulla festa

I primissimi commenti a caldo sulla festa

I primissimi commenti a caldo sulla festa
Settembre 15
13:07 2014

 art

Sabato FT commenta il post con il programma del giorno: “Che Amarezza !!!!! Un mese di pubblicità festa a cesano x scoprire che nn c’è niente !!!!!!! Neanche una bancarella con lo zucchero filato! !!!!! Complimenti a chi a organizzato. ……“. Oggi, al posto del nostro commento, leggiamo quello di RB “non c’era niente??????? è stata una festa stupenda… pieno di bancarelle con prodotti tipici locali…. Cesano era pieno di gente del posto e non… giovani e meno giovani… è stata una festa all’insegna della buona organizzazione e voglia di stare insieme…
e lo dico io che neanche ci volevo tornare questo fine settimana x la festa.. invece mi sono dovuta ricredere. E’ stata una festa con i fiocchi e piena di emozioni…
le feste non si fanno solo con le bancarelle con lo zucchero filato, quelle le trovi dappertutto… la tradizione invece non la trovi così tanto facilmente.
Vorrei che tutte le feste fossero così!!!
Complimenti a chi ha saputo organizzare una festa così ben riuscita e così ben vissuta!!!!“.

E basterebbero queste belle parole per riassumere il concetto. Ma poi AD ha commentato altrove: “La festa vista da un non cesanese. Sono dieci anni che abito Cesano e quest’anno, grazie alla festa del Crocifisso l’ ho vissuto per la prima volta. Ho scoperto che il borgo non è solo piazza caraffa ma vicoli e stradine in cui è meraviglioso perdersi. Quando si parla di “feste paesane” qualcuno storce il naso, qualcuno le ritiene adatte solo ai bambini o ai vecchi nostalgici. In realtà dovrebbe essere un occasione per tutti. Per i bambini ai quali sembra di essere catapultati in un mondo fiabesco con tutti dame e cavalieri che si muovono in uno scenario da favola; per gli anziani il cui cuore fa un tuffo nel passato e la cui mente ripercorre vecchi ricordi; per i giovani, anzi soprattutto per loro, si perché dietro il semplice folclore ci sono tradizioni, usi e costumi che in sé racchiudono la cultura dei popoli. Tradizioni che non devono essere dimenticate perché rappresentano le nostre radici e un albero cresce grande solo se ha radici profonde.“.

Che forse si poteva fare di meglio? Certo! Sarà sempre così, è nella natura umana. L’anno prossimo verrà ancora più bella e saremo tutti noi a far sì che lo diventi davvero, incominciando a lavorarci già da oggi, con i commenti positivi e negativi che arriveranno, ché saranno la base di preparazione della DVII Festa.

Vogliamo ringraziare di cuore tutti coloro che, con tanta buona volontà, hanno dato il meglio sia nella preparazione, sia nello svolgimento, ma anche in queste ore di smontaggio.

AM 15.09.14

 

Sull'autore

Redazione

Redazione

Related Articles

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento