Cesano di Roma

XII. Il Crocifisso lineo in S. Giovanni Battista: arte e devozione

XII. Il Crocifisso lineo in S. Giovanni Battista: arte e devozione

XII. Il Crocifisso lineo in S. Giovanni Battista: arte e devozione
Settembre 12
01:20 2014

La statua lignea, rinvenuta nel 1508 in una cripta sotto la chiesa di San Giovanni Battista, è l’opera storico-religiosa locale che più si distingue per le sue peculiarità.
Di datazione altomedievale e provenienza incerta, sottoposto a numerosi ed evidenti rimaneggiamenti, il Crocifisso è stato oggetto di grande venerazione ed è considerata icona miracolosa.
I miracoli attribuitigli nel 1658 (la liberazione di una donna dai demoni) e nel 1893 (la pioggia venuta a cadere abbondante sui campi dove era stato condotto in processione per scongiurare i gravi danni della carestia), così come i numerosi ex voto di cui appariva adorno il relativo altare, sono testimonianza di una devozione popolare incessante.

La statua, seppur di dimensioni ridotte rispetto al consueto, appartiene alla tipologia di quelle che si possono definire «statue-attore».
Le braccia snodabili, il perizoma di stoffa con cui era “vestito” e una parrucca posticcia, mostrano, similmente a molti casi ben documentati nell’Italia centrale ma anche Oltralpe, come la statua potesse rappresentare con la massima verosimiglianza il Cristo deposto o il Cristo risorto negli episodi legati alle sacre rappresentazioni della Settimana Santa, che normalmente venivano svolte nelle piazze principali o sui sacrati delle chiese.

La venerazione tributata nel corso dei secoli al Ss. Crocifisso conservato nella chiesa di San Giovanni Battista, trova il momento di massima espressione il 14 Settembre, giorno in cui si celebra la festività dell’Esaltazione della Santa Croce: momento liturgico di grande importanza per la Chiesa cattolica, per la Chiesa ortodossa e altre confessioni cristiane, in cui si commemora la croce sulla quale fu crocifisso Gesù.

Secondo la tradizione, il 14 settembre del 320, l’Imperatrice Elena, madre di Costantino, ritrovò il legno della croce di Gesù; la preziosissima reliquia fu esposta all’adorazione del popolo da parte del vescovo di Gerusalemme. Sul luogo del ritrovamento venne eretta la Chiesa del Santo Sepolcro.

Sull'autore

Redazione

Redazione

Related Articles

0 commenti

Nessun commento ancora!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Scrivi un commento

Scrivi un commento